martedì 9 agosto 2016

Guida alla Coltivazione domestica della Canapa (Outdoor)






Guida alla coltivazione domestica della Canapa(Outdoor)







Step 1: Scegliere la varietà adatta a te




Nel mondo della Cannabis ci sono moltissime varietà.  Oltre a differenziarsi nei principi attivi (CBD, THC e molti altri) , esse si differenziano per aromi e gusto.
Un altra cosa importante da sapere è che le piante di Cannabis possono essere regolari o autofiorenti , nel primo caso la stagione va obbligatoriamente da marzo ad ottobre, nel secondo siete liberi di piantarle quando volete.





Step2: Mettete i semi in acqua per 24/48 ore






Prendete un bicchiere d'acqua e metteteci i semi dentro, conservandoli al buio per uno o due giorni (il tempo che occorre affinchè si aprano).










Step3: Scegliete un buon terriccio





Se coltivate fuori l'idroponica non è sostenibile, converrà quindi scegliere un buon terriccio. La canapa pur adattandosi a diversi tipi di terreno non ama terreni troppo argillosi. Preferite un terriccio per fiori (es. Geranei) e guardate le caratteristiche chimiche sulla confezione assicurandovi che il ph sia fra il 5,5 ed il 6,4 e che non sia troppo concimato (un valore di E.C. di 1 o 500 ppm saranno piu che sufficienti) . A questo punto riempite il vostro vaso (senza pressare la terra), fate un buchino di un cm di profondità , inseriteci il seme dentro ed il gioco è fatto.


Step4:  Acqua







Le piante di Cannabis adorano l'acqua, cio' non vuol dire che gli piace sguazzare nella palude. Assicuratevi sempre di innaffiare quando il terriccio inizia ad essere asciutto (sollevate il vaso se è leggero bisogna dare acqua alle piante) se non lo è aspettate che lo sia; tenete sempre il sottovaso sgombro da ristagni di acqua e soprattuto date il volume corretto . Nello stadio vegetativo la pianta gradirà il 10%-15% del volume del vaso (es. al vaso da 10 litri andrà dato un litro , un litro e mezzo se abitate in posti proprio aridi); in fioritura invece potete dare dal 20% al 30% del volume del vaso di pari passo all'aumentare dei fiori ( i fiori sono fatti d'acqua, ma non ditelo a Serpelloni! ).

Step5: Luce e Temperatura 





La Cannabis è una pianta fotosensibile , ha bisogno di molta luce ed è sensibile ad essa in base allo stadio in cui si trova. Se la pianta è in vegetativa preferisce giornate piu'
lunghe e poco buio , mentre se è in fioritura necessita di almeno 12 ore di buio ininterrotto per tutto il periodo della fioritura per riuscire a portarea termine un raccolto soddisfacente e senza emafroditismi. Questo per quanto riguarda le piante regolare , circa le autofiorenti c'è da sapereche sono in grado di fiorire anche con 24h di luce, abbiamo sempre riscontrato pero' migliori risultati in resa e qualità quando le abbiamo coltivatea 12h di buio e 12 di luce come le piante normali ( sempre per quanto riguarda la fase di fioritura). Sulle temperature invece c'è da sapere che la cannabis è molto elastica , infatti sopporta temperature che vanno dai 15 ai 33 gradi celsius , anche se la resa migliore si avrà non facendole oscillare fra 18 e 28gradi celsius.


Step6: Concimi  





Qui siamo arrivati ad una nota dolente per molti grower : i concimi. La maggiorparte dei terrici sul mercato sono ricchi di concimi (specialmente di azoto) ma le piante non sono dei consumisti americani : facendoli mangiare di piu non ingrasseranno!! Guardate sempre la pianta e ciclo dopo ciclo imparerete a riconoscere il verde vibrante di una pianta di cannabis sana. Evitate l'azoto se nella fase vegetativa la pianta ha un bel verde (se è troppo scura vuol dire che c'è troppo azoto e questo è uguale a fiori piu' piccoli e meno resina) pero ricordatevi di aggiungere Potassio e fosforo in fioritura (noi consigliamo il PK 13/14 della Hesi perchè sebbene sia minerale è molto pulito). Ogni pianta si nutre in modo diverso , imparate ad osservare le piante con umiltà e capirete che vi diranno tutto sul loro stato di salute.


Step7 : Fiori maschili e femminili



Se state coltivando per ottenere una produzione di fiori di canapa allora questa è una cosa che vi conviene sapere. Due o tre settimane prima di entrare in fioritura le piante dichiarano il loro sesso. Se state coltivando per ottenere infiorescenze allora dovrete eliminare tutti i maschi (riconoscerli è facile basta guardar la foto in alto). Nel caso siano presenti entrambi i caratteri sessuali sulla vostra pianta vi conviene tagliarla perchè rischierà di impollinare le altre producendo comunque qualcosa di inconsistente.



Step8: Raccolta



Quando sono pronte le piante ? Le piante son pronte quando son pronte! Durante questo processo  non potete avere fretta, munitevi di un microscopio portatile da 100x e controllate i cristalli: se sono trasparenti dovrete aspettare un altra settimana , se sono bianco latte il Thc è ai massimi livelli , se sono color ambra lo è il Cbd. Quando i pistilli sulle piante iniziano a diventare arancioni iniziate a controllare perchè se tagliate tardi rischiate di perder sia in potenza che in qualità.



Step9 : Essiccazione e Concia




Nonostante al CRA di Rovigo non sappiano cosa è la concia, questa è una fase molto importante in quanto permette di essiccare le infiorescenze in modo da poter essere conservate a lungo potenziandone gli effetti. Quando raccogliete assicuratevi di togliere tutte le foglie grandi dal fiore pulendolo bene. Alcuni grower durante questo passaggio appendono le piante lasciandole seccare per dividere i fiori successivamente , altri le confezionano subito adagiando tutti i singoli fiori in dei cestelli bucherellati e ponendo tutto in una camera con bassissima umidità. Quando seccate la canapa assicuratevi di farlo al buio , con un'umidità al di sotto del 30% , in un ambiente pulito e non troppo caldo o freddo (18-28 gradi).In seguito quando il fiore sarà finalmente pronto potrete conservarlo in un barattolo di vetro , ricordandovi di aprirlo almeno una volta al giorno per un ora e girarne il contenuto per i primi due mesi. I fiori raggiungeranno il massimo della potenza (anche a livello sensoriale) dopo circa 90 giorni di concia e possono essere conservati fino a due anni ( meglio se in frigo).






Buona Coltivazione !! E per qualsiasi domanda ci trovate sempre sulla pagina Facebook  www.facebook.com/CanapAnticaSocialClub o alla mail CanapAnticaSocialClub@gmail.com !!





























1 commento: